Terremoto Centro Italia

locandina_colletta_terremoto2016_caritas_diocesane

 

Nella notte tra il 23 e il 24 agosto scorsi tre violente scosse di terremoto hanno colpito le province di Rieti, Ascoli Piceno, di Perugia e di Fermo, causando molti morti e sfollati, danni ingenti e il crollo di numerose abitazioni e di alcune chiese in modo particolare nei centri di Accumoli (Rieti), Arquata del Tronto (Ascoli Piceno) ed Amatrice (Rieti).

La Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana ha disposto l’immediato stanziamento di 1 milione di euro dai fondi dell’otto per mille per far fronte alle prime urgenze e ai bisogni essenziali.

Caritas Italiana si è subito attivata con i suoi operatori sul posto per coordinare gli sforzi delle Caritas coinvolte e di quelle che hanno già offerto disponibilità ad intervenire da tutta Italia e anche dall’estero.

La nostra Chiesa diocesana si unisce si raccoglie in preghiera per le vittime di questo sisma e vuole manifestare vicinanza e solidarietà concreta alle popolazioni colpite da questo dramma, partecipando alla Colletta nazionale indetta dalla Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana per domenica 18 settembre p.v., in concomitanza con il 26° Congresso Eucaristico Nazionale di Genova.

Pertanto, le offerte raccolte durante le celebrazioni di domenica 18 settembre (o anche in altre occasioni) possono essere inviate tempestivamente tramite conto corrente bancario intestato a Caritas Diocesi San Severo IBAN IT84L0578778631122576043104 (causale “Terremoto Centro Italia”) o consegnandole direttamente in Caritas oppure in Curia.

Infine, affermiamo la necessità di non avviare iniziative di carattere personale (raccolta indumenti, cibo, disponibilità a partire, ecc.) in questa prima fase di emergenza.

L’unico modo concreto di aiuto, in questo momento, è la donazione economica.

San Severo, 25 agosto 2016