Giornata mondiale del migrante e del rifugiato 2017

Domenica 15 gennaio  2017 si celebra la Giornata mondiale del migrante e del rifugiato 2017.

Il tema del Messaggio scelto dal Santo Padre Francesco per questa giornata è “Migranti minorenni, vulnerabili e senza voce”.

Nel Messaggio il Santo Padre ci ricorda il dovere dell’accoglienza con le parole del Vangelo: «Chi accoglie uno solo di questi bambini nel mio nome accoglie me; chi accoglie me, non accoglie me, ma Colui che mi ha mandato» (Mc 9,37). Questa esigenza evangelica manifesta anche la responsabilità di chi si chiude all’accoglienza: «Chi scandalizza uno solo di questi piccoli, è meglio che, con una macina al collo, sia gettato nel profondo del mare» (Mt 18,6).

Il Papa, poi,  ci invita a leggere il fenomeno migratorio come “segno dei tempi” insito nella storia della salvezza. Se questo fenomeno presenta problematiche assai complesse, una maggiore attenzione merita il tema dei minori migranti, soprattutto quelli soli, non accompagnati, destinati spesso al silenzio e fatti oggetto di sfruttamento, nell’abuso, nel lavoro o addirittura assoldati dalla criminalità organizzata.

Nella seconda parte del messaggio papa Francesco indica la strada da percorrere attraverso tre vie: la via della protezione e della difesa dei minori, dell’integrazione e della ricerca di soluzioni durature.

Occorre leggere il fenomeno migratorio con i dati alla mano senza lasciarsi condizionare da strumentalizzazioni e semplificazioni varie, operate da alcuni organi di stampa.

Tra i 176.554 migranti sbarcati sulle nostre coste nel 2016 in fuga da diverse e drammatiche situazioni (73.000 persone in più rispetto al 2015 e oltre 50.000 hanno proseguito il viaggio oltre l’Italia) e all’interno dei 5 milioni di immigrati presenti nel nostro Paese, oltre 1 milione è costituito da minori migranti (il 21% del totale degli stranieri), dei quali 25.772 non accompagnati (fonte: Ministero dell’Interno).

Si continua ad accogliere in strutture (CAS, Centri di prima accoglienza,…): qui l’85% dei migranti accolti in Italia; solo il 15% nello SPRAR, segno che il modello dell’accoglienza diffusa deve ancora decollare.

I minori migranti rappresentano il 50% dei migranti forzati oggi.

La somma raccolta nell’anno 2016 dalla nostra Diocesi per la Giornata del migrante e del rifugiato è stata di euro 550,00.

 

Messaggio Papa GMMR 2017